Obiettivi e figure professionali

OBIETTIVI FORMATIVI

Il Corso di laurea magistrale in Ingegneria informatica persegue obiettivi formativi generali, ma al proprio interno prevede degli indirizzi di studio rivolti all'acquisizione di alcune competenze specifiche.

L'obiettivo è quello di formare un ingegnere con competenze nei settori dei sistemi di elaborazione, dei sistemi informativi, dell'automazione e dell'informatica industriale, delle architetture avanzate hardware e software, del controllo dei processi e dei sistemi elettronici.
I laureati saranno in grado di utilizzare queste competenze nella progettazione di sistemi informatici evoluti e nell'utilizzo delle tecnologie informatiche ed elettroniche per l'automazione industriale.

Si prevedono tre aree di apprendimento:

  • Area di Ingegneria informatica: Lo scopo è quello di fornire una solida conoscenza dello stato dell'arte dell'area dell'ingegneria informatica, coprendo una parte estesa della grande varietà di ambiti in cui si estende questa disciplina. Le competenze acquisite nell'attività di ricerca da parte dei docenti garantiscono che i contenuti siano aggiornati con lo sviluppo continuo della tecnologia.
  • Area di Ingegneria dell'informazione: Lo scopo è di fornire una robusta base di conoscenze nelle discipline dell'ingegneria elettronica, delle telecomunicazioni e dell'automazione, così da complementare la preparazione nella specifica area dell'ingegneria informatica. Diversi degli insegnamenti di questa area sono obbligatori per tutti gli studenti.
  • Area delle discipline scientifiche e ingegneristiche complementari: Lo scopo è quello di arricchire la preparazione degli studenti con competenze di aree vicine all'ingegneria dell'informazione, sempre guardando all'applicabilità di queste competenze negli ambiti in cui si prevede che andrà ad operare un laureato magistrale in ingegneria informatica. Rientrano in questa area, ad esempio, insegnamenti relativi alla ricerca operativa e ottimizzazione ed insegnamenti relativi alla gestione aziendale.
SBOCCHI PROFESSIONALI

Il profilo di ingegnere informatico magistrale consente di contribuire al progetto e sviluppo di nuove tecnologie, che possano essere la base per la costruzione di soluzioni informatiche in grado di rendere più efficienti i sistemi produttivi. Il dominio di applicazione spazia dai classici sistemi informativi all'uso dell'informatica in ambito industriale, per automatizzare i processi produttivi.

Le principali competenze fornite e utilizzabili nei primi anni di impiego riguardano:
  •  sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche e metodologiche per i sistemi informatici in rete
  •  progetto e disegno di tecnologie per infrastrutture di rete
  •  progetto e disegno di approcci e soluzioni per l'automazione e il controllo
  •  progetto e disegno di moderni dispositivi elettronici
 
Sbocchi professionali
Industrie informatiche operanti negli ambiti della produzione hardware e software, industrie per l'automazione e la robotica, imprese operanti nell'area dei sistemi informativi e delle reti di calcolatori, imprese di servizi, servizi informatici della pubblica amministrazione, nelle funzioni di:
  • Analista e architetto di sistemi software
  • Progettista di impianti informatici in rete di grandi dimensioni adeguati al profilo computazionale richiesto
  • Sviluppatore di tecnologie e soluzioni per l'automazione di sistemi complessi
  • Progettista di sistemi elettronici per applicazioni di frontiera